C’erano operativi dei servizi segreti in via Fani. L’avevo scritto nel 2006.

florissensei

ViaFani

La notizia l’ha data anche l’ANSA e la trovate cliccando qui.

In poche parole i famosi due personaggi che sono transitati sul luogo della strage subito dopo l’agguato, a bordo di una moto Honda, pare fossero due operativi dei servizi segreti e pare che fossero lì per “coprire le spalle” al commando “brigatista”, acciocché nulla andasse storto.

Nulla di strano. I proiettili usati in quell’agguato erano di tipo NATO e provenivano da un “nasco” di Gladio. Non ci credete? Basta andarsi a leggere gli atti dei processi Moro e delle commissioni di inchiesta sul sequestro Moro, come ho fatto io. Quindi il coinvolgimento di servizi occidentali e di ambienti vicini alla NATO era già noto a chiunque avesse dato uno sguardo agli atti dei processi e delle commissioni di inchiesta sul caso Moro.

E io mi sono dovuto attentamente documentare: ho scritto sulla strage di via Fani dapprima una…

View original post 304 more words

About gianlucafloris

"gianlucafloris" punto "me" "gianlucafloris" dot "me"
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s